La solidarietà dei cacciatori: il lato che nessuno vi racconta

I cacciatori vengono sempre messi sul banco degli imputati da tutti: dagli animalisti, dai media e anche da alcuni esponenti del mondo politico. La loro unica colpa è quella di svolgere, legalmente, una pratica che viene considerata crudele, ma che in realtà, accompagna l’uomo sin dalla sua apparizione sulla Terra.

Molti non sanno, o ignorano, che i cacciatori si spendono sui rispettivi territori, cercando di essere protagonisti ed esempi positivi nel tessuto socio-culturale.

Partiamo da un presupposto: la solidarietà si fa in silenzio e questo articolo ha come unico obiettivo quello di far emergere l’animo nobile dei cacciatori che sempre più spesso, viene ricoperto di accuse infondate al solo scopo di infangare un’intera categoria.

Il nostro viaggio inizia dalla Toscana, dove la Confederazione Cacciatori Toscani ha organizzato un pranzo solidale allo scopo di raccogliere i fondi per l’acquisto di un defibrillatore che sarà donato alla scuola elementare Collodi.

Sempre in Toscana, a Follonica,  un’altra iniziativa solidale è servita a raccogliere i fondi necessari per contribuire all’acquisto di un nuovo macchinario ecografico da destinare al reparto di nefrologia dell’ospedale Sant’Andrea di Massa Marittima.

Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere aggiornato sul mondo della caccia

Una bella testimonianza, arriva proprio da Federcaccia Follonica che ha commentato così l’iniziativa:”Ancora una volta la generosità e l’impegno dei cacciatori, sensibili alle problematiche del territorio e orgogliosi del loro impegno sociale, hanno contribuito a rendere un piccolo aiuto alla comunità“.

Anche i giovani cacciatori sentono il dovere di restituire qualcosa alla comunità e alla natura. Nel Comune di Gavorrano, è in programma per domenica 18 marzo 2018, tutti i cacciatori volontari potranno ripulire i boschi e i parchi con il supporto del Comune stesso.

PER ULTERIORI INFO, TI INVITIAMO A CLICCARE QUI

La caccia spiegata ai bambini

Un’altra iniziativa che sta facendo inferocire gli animalisti, è quella portata avanti dal Consorzio armaioli Italiani di Gardone Valtrompia che nelle scuole elementari dei comuni di Gardone e Marcheno, sta raccontando ai più piccoli la figura del cacciatore e l’importanza della caccia partendo dal libro “Il cacciatore in favola” scritto da Luca Gottardi, Daniela Casagrande e Patrizia Filippi. L’obiettivo è quello di valorizzare il ruolo del cacciatore e riscoprire le tradizioni.

Ultimi Arrivi

  • 45,00
    Aggiungi al carrello
  • 135,00
    Aggiungi al carrello
  • 75,00
    Aggiungi al carrello
  • 80,00
    Aggiungi al carrello