Emergenza cinghiali a Bologna: cercasi cacciatori volontari

Il nostro paese è abituato da sempre a vivere in un lungo e perenne stato d’emergenza. Questa volta, al centro dell’attenzione c’è Bologna e l’appello dell’assessore alla Sicurezza della Città metropolitana Raffaele Persiano che è alla ricerca di cacciatori volontari per contrastare l’invasione degli ungulati nei centri abitati.

La proposta dell’assessore è prevista dall’articolo 16 della Legge Regionale 8/94. I cacciatori interessati, devono inviare una mail a ufficiocomando@cittametropolitana.bo.it allegando un documento di identità valido e la certificazione dell’attività svolta (in carta semplice rilasciata dall’Amministrazione territoriale competente). Per particolari esigenze e zone, si valuterà che i coadiutori abilitati al prelievo di selezione alla specie abbiano maturato una buona affidabilità tecnico-operativa, abbiano operato con buoni risultati da almeno tre anni e che siano disponibili, di norma, due giorni alla settimana. Inoltre, le attività legate ai piani di controllo si attuano in coerenza con gli obiettivi stabiliti dal Piano Faunistico Regionale.

Crescente preoccupazione di residenti, agricoltori e utenti stradali per la folta presenza di cinghiali sul territorio in grado di costituire un reale pericolo per la sicurezza delle persone” ha dichiarato l’assessore in una nota, e risponde in anticipo anche agli ambientalisti:”Abbattere lo sproporzionato numero dei cinghiali è anche un tema ambientale e in ogni caso preferisco avere un ambientalista scontento, ma un motociclista con una gamba rotta in meno per lo schianto provocato da un cinghiale sulla strada“.

Ultimi Arrivi

  • 110,0088,00
    Scegli
  • 110,0088,00
    Scegli
  • 45,0036,00
    Scegli
  • 119,90
    Scegli