Il vergognoso linciaggio mediatico contro i cacciatori e la caccia

cacciatori

Quella dei cacciatori è senza ombra di dubbio una delle categorie più bistrattate e criminalizzate in assoluto!
Un linciaggio mediatico continuo contro chi, nel rispetto delle leggi, pratica la caccia ma viene continuamente messo in stato di accusa dalle associazioni animaliste, media e organi di stampa.

Le associazioni sono scese in campo in difesa della categoria e l’urlo di indignazione più forte viene dal’ ACL (Associazione Cacciatori Lombardi), con un comunicato stampa dove al grido di “IL CACCIATORE È UN CITTADINO ONESTO“, l’associazione dichiara che denuncerà i detrattori e i mistificatori.

ACL: IL CACCIATORE È UN CITTADINO ONESTO

Dall’apertura della stagione venatoria, non si sta facendo altro che servire su un piatto d’argento elementi negativi all’opinione pubblica per manipolare la percezione che hanno della Caccia e dei Cacciatori.

Un ruolo fondamentale lo stanno giocando anche i media, nazionali privati e pubblici, come si apprende dal comunicato:

“L’esempio più recente l’abbiamo avuto da Rai 1 con la trasmissione Linea Verde città andata in onda sabato 21 Ottobre dedicata a Brescia ed alle sue
eccellenze enogastronomiche e del territorio, tra queste, in negativo, è stato dedicato uno spazio significativo al fenomeno del “bracconaggio” con un collegamento al Colle della Maddalena, a nostro avviso, del tutto fuori luogo, se non fuorviante, rispetto agli scopi della trasmissione. Stessa cosa vale per “Striscia la Notizia”, con il servizio riguardo pseudo cacciatori provenienti dalla Romania, ed altri effettuati in precedenza, in chiave anticaccia.”

Il comunicato completo dell’ACL è disponibile a questo indirizzo: https://www.associazionecacciatorilombardi.it/il-cacciatore-e-un-cittadino-onesto/

Ultimi Arrivi

  • 45,00
    Aggiungi al carrello
  • 135,00
    Aggiungi al carrello
  • 75,00
    Aggiungi al carrello
  • 80,00
    Aggiungi al carrello